1

IL PIGNORAMENTO DEL CONTO CORRENTE PER I LAVORATORI DIPENDENTI E PENSIONATI

Le cose vanno meglio per chi il conto lo utilizza solo per ricevere redditi di lavoro dipendente o pensioni. In questo caso, la legge pone dei limiti. Il creditore non può quindi pignorare tutte le somme depositate ma solo una parte di questa. In particolare:

  • per le somme che si trovano già depositate all’atto della notifica del pignoramento, il “blocco” può riguardare solo la parte del deposito che eccede un determinato importo: questo importo si calcola moltiplicando per tre la misura annuale dell’assegno sociale. Per il 2018, l’assegno sociale è pari a 448,07 euro al mese. Pertanto il triplo dell’assegno sociale è pari a 1.344,21 euro. Ne consegue che, in caso di pignoramento, possono essere “bloccate” solo le somme che superano tale limite. Per esempio, se sul conto ci sono 1.500 euro, il creditore può pignorare solo 155,79 euro; se invece sul conto c’è un importo inferiore, il pignoramento non tocca il deposito;
  • per le somme che, invece, vengono accreditate successivamente alla data di notifica del pignoramento (sempre ovviamente a titolo di stipendio o pensioni) il pignoramento può avvenire nella misura di un quinto massimo (proprio al pari di quando il pignoramento avviene presso il datore di lavoro).

Per sintetizzare, il conto corrente è pignorabile al 100% solo se non vi vengono depositati redditi da lavoro dipendente o di natura previdenziale. In questi ultimi due casi, invece, valgono i limiti che abbiamo appena detto, limiti che annualmente risentono dell’aggiornamento dell’assegno sociale.

 

www.treviso.deciba-professional.it

Tel. 0422 456003 – 0422 451267 – 349 9480562        e-mail treviso@deciba-professional.it

Gloria Nicoletti

Gloria Nicoletti

One Comment

  1. Quindi con una pensione di invalidità civile da 286 euro non pignorabile perché assistenziale e non contributiva, e una pensione iocom da lavoro da 506 euro quindi sotto la soglia pignorabile non dovrebbero poter pignorare nulla??

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *