0

LE INGIUSTIZIE DEL SISTEMA BANCARIO

Che l’Italia stia vivendo la peggior fase economica e politica della propria storia, è fuori dubbio. L’ultimo caso relativo alle banche venete è la conferma di un processo degenerativo in corso da anni.

A pagarne le spese, sempre i soliti: gli italiani, ignari e onesti. Aumentano i casi di privati e aziende alle prese con esposizioni bancarie e debitorie (anche e soprattutto con il Fisco, oltre con fornitori, dipendenti e prestatori d’opera) che lievitano ogni giorno anche più del pane, trasformandosi in incubi pecuniari ingestibili. E che, frequentemente, culminano con l’esito più tragico: pignoramenti, esecuzioni mobiliari e immobiliari, aste giudiziarie, espropri, perdite di patrimoni e della prima e, spesso, anche unica casa.

Talvolta, non di rado, con l’epilogo più grave: l’extrema ratio del suicidio del debitore. Stando ad alcune stime tra le più recenti, sono oltre 550 miliardi i debiti accumulati dai cittadini italiani. E ben tre volte tanto quelli che spezzano quotidianamente le spalle delle imprese nazionali. Debiti, spesso e volentieri, a una più approfondita e attenta analisi, neanche dovuti. Che fanno rima con cartelle esattoriali inique e conti correnti viziati da anatocismo e usura, ove a dover ridare i soldi, sia chiaro, moltissime volte, sono invece banche e Fisco: non di certo i poveri e oppressi cittadini.

Il Sistema-Paese è responsabile dell’ingiustizia più grande, che i poteri forti  mai avranno interesse a risolvere: le banche si salvano sempre e solo grazie ai risparmi dei cittadini, a politiche di governo scellerate e all’imbarazzante gioco delle poltrone sempre assegnate a un gruppo crescente di incapaci a gestire.

www.treviso.deciba-professional.it

Tel. 0422 456003 – 0422 451267 – 349 9480562

  e-mail treviso@deciba-professional.it

Gloria Nicoletti

Gloria Nicoletti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *